Bicarbonato di sodio usi e benefici

I MILLE USI DEL BICARBONATO…..

 

Il bicarbonato di sodio (idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio), ormai acclamatissimo perché utile e versatile nella pulizia della casa, ma anche rimedio naturale per alcuni disturbi, altro non è che un sale. Scopriamo le proprietà del bicarbonato di sodio, i benefici per la salute, gli utilizzi e le eventuali controindicazioni.

Bicarbonato di sodio: caratteristiche generali

Si tratta di un sale bianco, molto fino, inodore, non infiammabile e solubile in piccole quantità e come sappiamo si presta a tanti usi. Si produce secondo il metodo Solvay per cui si uniscono: acqua, ammoniaca, cloruro di sodio (sale da cucina) e anidride carbonica, ottenendo così il bicarbonato di sodio (NaHCO3) e cloruro di ammonio. Questa però non è la miscela adatta all’uso alimentare, quella che lo è è costituita da acqua, carbonato di sodio e anidride carbonica. Si trova anche in natura, disciolto nell’acqua o sotto forma di concrezione, allo stato naturale s’identifica come nahcolite (NaHCO3) o come componente secondario del natron (Na2CO3·10(H2O).

Forse non sapete che è anche un additivo alimentare, contrassegnato dalla sigla E 500 ma lo si trova anche nei dentifrici come sbiancante e nelle rimedi farmaceutici come antiacido. Perché viene tanto consigliato per le pulizie domestiche? Perchè unito all’aceto crea un effervescenza che facilita la pulizia delle superfici, mentre disciolto in acqua crea una soluzione basica, se invece lo si combina con un acido (è il caso del nostro stomaco) libera anidride carbonica gassosa ed acqua e questa è anche la ragione per cui è detto “lievito chimico”.

Bicarbonato di sodio: proprietà, benefici per la salute ed utilizzi

Bicarbonato, quindi è molto utile in caso di:

 

Cosa avviene nello stomaco quando ingeriamo del bicarbonato di sodio?

Quando il bicarbonato entra a contatto con l’acido cloridrico sviluppa anidride carbonica allo stato gassoso che dilata lo stomaco ed al tempo stesso stimola il rilascio di gastrina che aumenta a sua volta gli enzimi digestivi e la produzione di acido cloridrico. Il risultato è una sensazione di gonfiore,  seguito in teoria dal sollievo della digestione, attenzione però se si è mangiato molto dopo poco i sintomi peggiorano perché le pareti dello stomaco son già dilatate e l’aumento di produzione di acido peggiora i bruciori di stomaco. Quindi in realtà andrebbe assunto contro l’acidità a stomaco vuoto disciolto in un bel bicchierone d’acqua.

Perché dunque nei preparati farmaceutici non crea problemi? Perché viene associato al dimeticone che riduce la produzione di anidride carbonica.

Fra le altre proprietà benefiche del bicarbonato di sodio ricordiamo che è uno sbiancante per i denti è che può esser unito al dentifricio per lavare i denti, in piccole quantità e non frequentemente per non abradere eccessivamente lo smalto dei denti.

Se si soffre di dermatite o di eccessiva sudorazione, una doccia o un bagno con il bicarbonato di sodio è un’ottima soluzione per ristabilire il pH della pelle.

Si può creare una miscela di acqua e bicarbonato da usare come deodorante, basta versarla in un contenitore di profumo vuoto con il tappo spray.

Una delle proprietà del bicarbonato di sodio su cui si sorvola è la bellezza che regala ai capelli, donando lucidità ed eliminando il calcare dell’acqua. Per lavare i capelli con il bicarbonato ci sono due metodi diversi: applicandolo a secco prima del lavaggio, oppure aggiungendolo allo shampoo.

Il bicarbonato di sodio è anche un ottimo esfoliante naturale, utilizzato come scrub per la pulizia del viso e contro i punti neri. Il più semplice da fare, ma molto efficace è lo scrub viso a base di bicarbonato e limone. Per preparare lo scrub basta mescolare il succo di mezzo limone con un po’ di bicarbonato fino ad ottenere un composto cremoso, poi applicarlo sul viso con movimenti circolari , evitando accuratamente il contorno occhi. Una volta finito il trattamento di bellezza, che durerà qualche minuto, potete prima rimuovere lo scrub con del cotone e, infine, eliminare i residui lavando bene il viso con acqua fredda.

Fra i benefici dell’assunzione di bicarbonato di sodio pare che vi sia anche un alleviazione dei sintomi del raffreddore e dell’influenza, si possono fare dei suffumigi o semplicemente bere dell’acqua e bicarbonato a digiuno.

Bere la mattina, a digiuno un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone ed un cucchiaino di bicarbonato di sodio aiuta ad alcalinizzare il pH del sangue, evitando così l’insorgere di patologie derivanti da un eccesso di acido urico, flogosi delle articolazioni e sviluppo di cellule tumorali che sembrano propense a svilupparsi in ambienti acidi.

Il bicarbonato di sodio è ottimo anche per i pediluvi, per rilassare e deodorare ma anche per combattere le micosi, in quanto il bicarbonato di sodio ha proprietà antisettiche. Il bicarbonato è ottimo anche per ottenere una pelle morbida e vellutata, basta aggiungere all’acqua della vasca 3-4 cucchiai di bicarbonato.

L’assunzione di bicarbonato di sodio è anche consigliata in caso di predisposizione ai calcoli renali, poichè diminuisce i livelli di acido urico nel sangue.

Avendo proprietà antinfiammatorie è indicato anche contro le gengiviti e le affezioni del cavo orale, basta usare l’acqua in cui è disciolto il bicarbonato come collutorio (è indicato anche per l’alitosi).

In caso di cistite è consigliata l’assunzione di mezzo bicchiere d’acqua con dentro 1 cucchiaino di bicarbonato, massimo tre volte al dì, per riequilibrare l’acidità dell’urina.

Il bicarbonato, avendo proprietà decongestionanti, è anche un buon rimedio contro le emorroidi, basta fare dei lavaggi con acqua e bicarbonato.

Contro le punture d’insetto il rimedio è semplice: bicarbonato miscelato a poca acqua, in modo che formi un’emulsione.

 

Bicarbonato di sodio: effetti collaterali e controindicazioni

Il bicarbonato di sodio non è esente da controindicazioni ed anche essendo un rimedio naturale andrebbe assunto sempre previo consiglio del medico.

Fra gli effetti collaterali del bicarbonato di sodio citiamo:

Non è consigliata l’assunzione agli ipertesi  ed inoltre è sconsigliata l’assunzione in gravidanza ed allattamento.

Condividi sui social!

Lascia un commento